Stephanitis pyri F.

La tingide è un rincote eterottero della famiglia dei tingidi diffuso ovunque, le piante ospiti sono il pero e il melo, ma l’insetto frequenta anche altri fruttiferi.

l’insetto infesta la pagina inferiore della foglia e le sue punture di nutrizioni provocano la comparsa di piccole macchie depigmentate visibili sulla pagina superiore e che finiscono talora per interessare l’intero lembo fogliare. la pagina inferiore appare invece, disseminata di piccole macchie escrementizie dall’aspetto bituminoso. La tingide attacca solitamente piante trascurate e quelle dei piccoli frutteti famigliari, mentre è praticamente assente negli impianti professionali.

PAGINA SUPERIORE:

PAGINA INFERIORE AL MICROSCOPIO 2X:

CICLO BIOLOGICO:

L’insetto sverna per mezzo degli adulti riparati sotto le placche corticali nonchè nel suolo, alla base delle piante, fra le foglie secche. In primavera, in occasione dell’emissione della nuova vegetazione fogliare, ricompare sulle piante. A partire dai primi di maggio le femmine depongono le uova, da alcune decine a un centinaio, conficcandole verticalmente e quasi per intero nel parenchima fogliare della pagina inferiore, ai lati della nervatura mediana, ricoprendo con una goccia di liquido nero il polo cefalico che sporge leggermente dalla superficie fogliare. Le neanidi nascono dopo circa un mese e danno gli adulti in una ventina di giorni attraversando cinque stadi di sviluppo. Entro pochi giorni dalla comparsa i nuovi adulti si accoppiano per poi deporre le uova dalle quali nascono le neanidi della seconda generazione dopo un periodo di incubazione di due settimane. Durante l’intero periodo vegetativo delle piante si susseguono di norma tre generazioni; nelle annate favorevoli prende avvio una quarta generazione che però non viene completata per il sopraggiungere dei primi freddi.

 

 

PER EVENTUALI DIAGNOSI PRIVATE CONSULTARE LA NOSTRA SEZIONE “CONSULTA L’ESPERTO”  DEL SITO WWW.RBSEMENTI.COM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *